Frances P. Sims

Vincendo le elezioni negli Stati Uniti, Joe Biden promette di rimuovere il divieto di ingresso in Am

Il primo giorno della sua presidenza, il presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso di revocare il divieto ai viaggiatori di 13 paesi, 7 dei quali a maggioranza musulmana, di entrare nel paese dello zio Sam. Questa politica controversa è stata introdotta per la prima volta nell'era del presidente Donald Trump.

L'amministrazione Trump ha riscritto più volte l'ordine tra cause legali e la Corte Suprema ha approvato una versione concordata nel 2018. I paesi soggetti a restrizioni all'ingresso sono cambiati nel corso degli anni.

Il divieto potrebbe essere facilmente annullato perché è stato emesso dall'ordine esecutivo e dall'istruzione presidenziale, dicono gli esperti di politica, ma le azioni legali dei conservatori potrebbero ritardare il processo.

Nell'ottobre 2020, Biden ha anche promesso di incoraggiare i politici a emanare leggi per combattere il crescente numero di crimini d'odio negli Stati Uniti.

"In qualità di presidente, lavorerò con voi per strappare il veleno dell'odio dalla nostra società per onorare i vostri contributi e cercare le vostre idee. La mia amministrazione assomiglierà all'America con musulmani americani che prestano servizio a tutti i livelli", ha detto.

"Il primo giorno, porrò fine al divieto incostituzionale ai musulmani (di entrare negli Stati Uniti) attuato da Trump", ha detto Joe Biden, citato da Al Jazeera, domenica (8/11/2020).

Trump ha imposto restrizioni di viaggio - spesso definite dai critici un "divieto musulmano" - attraverso una serie di ordini esecutivi che hanno selezionato Iran, Libia, Somalia, Siria e Yemen, suscitando critiche sul fatto che costituisse una discriminazione religiosa illegale.

Trump in seguito ha ampliato il divieto per includere Venezuela e Corea del Nord, quindi ha aggiunto Nigeria, Sudan, Myanmar e altri tre paesi all'elenco.

"La comunità musulmana è la prima a sperimentare l'attacco di Donald Trump alla comunità nera e marrone in questo paese, con un atroce divieto musulmano. La lotta è una serie di aperture in quelli che sono stati quasi quattro anni di costante pressione e umiliazione", ha detto Joe Biden. Il Council on American-Islamic Relations (CAIR), la più grande organizzazione musulmana per i diritti civili e la difesa degli Stati Uniti, si è congratulato con Biden per la sua vittoria e gli ha ricordato di mantenere le sue promesse elettorali.

"Il presidente eletto Biden si è impegnato a porre fine al divieto dei musulmani nel suo primo giorno in carica, compresi i musulmani a tutti i livelli del suo governo e ad affrontare la questione della discriminazione razziale e religiosa", ha detto Nihad Awad, direttore esecutivo nazionale del CAIR.

"Abbiamo in programma di unire le forze con altri leader e organizzazioni musulmane americane per garantire che l'amministrazione Biden mantenga queste promesse. Abbiamo anche intenzione di continuare a ritenere il nostro governo responsabile se le cose vanno male".


Showbiz

Amor de Calendario 2020, Borat película film secuela 2020, Las brujas 2020, Casa ajena 2020, Rebeca 2020, El juicio de los 7 de Chicago 2020, El Halloween de Hubie 2020, After: en mil pedazos 2020, Bronx 2020, Tenet 2020

Error

Anonymous comments are disabled in this journal

default userpic